NEL VENTO DI OSAKA,IL NUOVO RECORD PERSONALE DI ANNA INCERTI SULLA MARATONA

Inizia il 2011 e Anna Incerti ritorna in maratona dopo il bronzo agli ultimi campionati europei di Barcellona e lo fa con un brillante quarto posto e nuovo record personale in 2h27’33” nella Maratona di Osaka in Giappone corsa questa notte in condizioni climatiche molto difficili con temperature che oscillavano intorno ai due gradi e vento forte con alcune folate in faccia alle atlete che ne hanno condizionato parecchio l’azione di corsa.

Gara vinta dalla favorita giapponese Akaba in 2h26’29” che precede la connazionel Itoh in 2h26’55” e terza l’altra giapponese Horie con 2h27’26”.

Oltre alle condizioni meteo abbastanza proibitive,va sottolineato la partenza velocissima con un passaggio di 1’36” dopo i primi 500m che selezionava da subito il gruppo delle migliori.

Come da scelta con il coach Tommaso Ticali,per la Incerti una partenza piu tranquilla sembrava la scelta migliore ma, dopo pochi chilometri,la maratoneta azzurra si è ritrovata in testa al gruppo delle “straniere” a tirare per poi rimanere sola in pochi chilometri affrontando il resto della prova completamente in solitaria.

Risultato cronometrico globale condizionato dal freddo e da rettilinei lunghi molto aperti al vento e dal nuovo percorso rivelatosi piu insidioso del previsto,come ci dice la Incerti “Non c’era un metro di piano,molto nervoso con continui falsipiani e piccoli strappetti”.

Una prestazione di notevole spessore quella della Incerti di questa mattina:correre poco sopra le 2h27 in queste condizioni è un ulteriore segnale della maturità oramai acquisita in maratona da parte dell’atleta siciliana.

“Sono proprio contenta per avere migliorato il mio record personale sulla distanza,ero convinta di fare molto meglio ma purtroppo il meteo ha condizionato la prova di tutte:anche le giapponesi davanti non erano soddisfatte del risultato cronometrico” ci racconta Anna “Guai se non vi fosse stato il vento,me la sarei proprio giocata per il podio”

Felice anche l’allenatore Tommaso Ticali “da subito mi sono accorto del vento e di condizioni meteo difficili,brava la mia atleta a capire questa situazione e ad interpretarla al meglio.Peccato per la scarsa collaborazione delle atlete dell’est dimostratesi veramente lontane dai loro valori,che ha costretto Anna ha correre da sola tre quarti di gara.Va comunque bene per il record personale e per un altro importante step nel competere in un contesto internazionale con mille particolarità sempre nuove”

Per gli amanti delle statistiche segnaliamo alcuni passaggi della Incerti a testimoniare di come sia riuscita a correre bene e nella seconda parte di gara a rimontare secondi persino alla testa della corsa:

10km:34’14”

15km:51’36”

20km:1h09’19”

30km:1h43’58”

35km:2h01’37”

40km:2h19’50”

“Dedico questo ottimo risultato e il mio nuovo record personale a mio marito Stefano Scaini e al mio allenatore che mi hanno aiutata tanto in questi mesi di preparazione,merito loro tanto di questo risultato!Peccato non aver potuto averli qui con me,sarebbe stato sicuramente uno stimolo in piu e anche motivo di tranquillità” aggiunge infine la Incerti

Adesso un periodo di meritato riposo nella sua Bagheria per poi riprendere gli allenamenti in vista di competizioni su distanze inferiori e per poi concentrarsi sull’appuntamento maggiore della stagione:i mondiali di Daegu.

Advertisements