Test di valutazione all’Università di Udine

Oggi all’Università degli studi di Udine, l’equipe medica diretta dal dott.Lazer composta dal dott. Da Ponti, dott.sa Desy Salvadengo  ha svolto un test di valutazione su l’atleta azzurra Anna Incerti.

Una “cavia” dal valore d’oro, sul quale si creerà uno studio basato sulle capacità di corsa di Anna e sul suo talento nella disciplina.

A supervisionare il test, il prof. Di Prampero, luminare della fisiologia sportiva, conosciuto per i suoi studi fatti in NASA e con un gran numero di pubblicazioni scientifiche.

Interessante sarà visionare i miglioramenti dell’atleta in vista della maratona Olimpica del 5 agosto, valutandone i progressi nei vari periodi di carico negli stage in altura.

La prima volta che l’atleta viene valutata in modo oggettivo grazie alle nuove strumentazioni, confermando il talento basato su un ottimo corredo genetico ed un adattamento dovuto a più di 15 anni di allenamenti. La prova è stata eseguita con un protocollo standart, dove l’atleta ha corso su treadmill con velocità incrementale fino ad esaurimento energetico con velocità finale di 3’/km

Trovare un atleta di razza caucasica con queste capacità è praticamente impossibile- raccontano- ancor meglio sarà capire l’adattamento alla corsa fatto da Anna trovandone le motivazioni scientifiche, valutandone il punto più importante: l’allenamento.

Advertisements