Ciao Giochi…

I Giochi Olimpici, per un atleta, sono il massimo traguardo da poter raggiungere. Anna Incerti ha coronato questa ambizione gia’ la scorsa edizione di Pechino 2008 con un grandissimo 14 posto. La”seconda volta” sarebbe dovuta essere la consacrazione di una carriera sportiva che ben pochi atleti riescono a fare.

La gara di domenica ha regalato ben poco ad Anna, ma nonostante questo, il carattere e la determinazione, hanno consolidato il valore di questa.
Capitano a tutti le giornate storte, ieri e’ stata una di queste: l’onore di Anna sta nel fatto di non aver gettato la spugna, di aver onorato al massimo la maglia indossata, anche sacrificando la prestazione.
Con le sue 2h29‘ corsi, Anna conferma che, nonostante la cattiva condizione,  ha raggiunto un potenziale altissimo, riuscendo ugualmente a completare la gara.
Le parole del dopo gara sono di dispiacere, non per se stessa, ma per le molte persone che l’hanno seguita  da Londra e da casa; questo dimostra che, oltre ad essere una grande atleta, e’ una grande persona; onorando al meglio il princio”decubertiano”dei Giochi non si nasconde ed affronta le avversita’ a testa alta.  Dopo 6 anni passati al vertice delle classifiche, dispiace il fatto di aver”bucato”la gara piu’ importante, ma Anna, come ha sempre fatto, si riprendera’ nuovamente, per regalarci ancora grandi imprese.
Annunci