Dalla maratona alla 40°settimana…

Anna Incerti

Per Anna, dopo un decennio all’apice dello sport, con una carriera iniziata nel 2003 con il Bronzo alle Universiadi sui 10.000m a Daegu, proseguita con l’oro a squadre a Goteborg 2006, le Olimpiadi di Pechino 2009, lo storico titolo Europeo di maratona a Barcellona 2010 e la seconda olimpiade a Londra 2012, sta per arrivare il risultato migliore, diventare mamma.
Nove mesi dedicati a portare in grembo una bimba che nascerà tra pochi giorni. Bimba che sembra già vivace e dinamica, visto il continuo “sgambettare”.
La domanda che le fanno spesso è se sia capace di stare così tanto ferma, considerando una vita passata tra allenamenti e fatica. Lei risponde sempre che ormai lo sport è una parte integrante della sua vita, e capace di regalarle emozioni e stati d’animo difficili da provare altrimenti.
Una sensazione inevitabile, visto che Anna, grazie la corsa, ha trovato come marito un certo Scaini Stefano, che, conosciuto in un campionato Europeo, ha ben deciso di legare a sè per la vita.
Dai due talenti nascerà sicuramente un’ atleta, ma su questo fronte Anna per ora non promette nulla, prima di tutto lo studio, poi vedremo…Ne bastano due di matti in casa!
Sui dizionari, cercando la parola “atleta” si trova la dicitura: “soggetto in salute praticante una disciplina sportiva ad alto livello prestativo”. Proprio seguendo lo spirito dell’atleta, dosato secondo le giuste indicazioni, a misura di “pancione”, Anna ha trascorso la gravidanza nel migliore dei modi, goduta in perfetto relax, senza trascurare attività sportiva di mantenimento.
Non si parla più delle lunghe e faticose sedute di corsa, ma di camminate e cyclette, per mantenere una buona base aerobica, e di qualche lavoro muscolare a carico leggero, fondamentale per mantenere il tono muscolare e per affrontare la fatica del parto nel modo migliore.
Così si profila la strada giusta per una ottima ripresa, ma anche per garantire un ancor miglior approccio al prossimo impegno da neo-mamma indaffarata.
A poco più di un mese dal parto si inizierà un graduale avvicinamento alla corsa, per poi trasferirsi ad agosto a Livigno, per sfruttarne la frescura e l’altura.
Il rientro alle gare verrà valutato in base alla condizioni atletiche di Anna, qui il prof. Ticali deciderà il cammino agonistico migliore, con l’obiettivo Zurigo’14, dove dovrà difendere il titolo Europeo vinto sulla maratona”infuocata” di Barcellona’10.
Grazie al suo talento ed alla sua tenacia regalerà come al solito un gran spettacolo.
Aspettate a giorni la lieta notizia.

Annunci