Si ricomoncia

Campionati Mondiali di Mezza MaratonaFinisce ai piedi del podio Anna Incerti alla 10k della WeRunRome targata Nike del 31 dicembre 2016. Avvio “cauto” al fine di gestire al meglio quei piccoli problemi che ne hanno complicato le performance negli ultimi mesi. Al passaggio di metà gara, Anna è ancora lontana dal gruppo di testa. Un finale elettrizzante ma non da permetterle il pieno recupero sulle tre atlete di testa. Tempo finale positivo, con 33’37” per percorrere il “ben” difficoltoso, ma alquanto scenografico, percorso romano calcato da circa 10000 podisti.

Da qui si riparte per il 2017 lasciandosi alle spalle un annata particolarmente tormentata da molti infortuni.

Ora un periodo di lavoro che poi proseguirà in uno stage in Toscana a fine mese.

Annunci

We Run Rome con Anna Incerti

Sabato 31 dicembre, la città eterna, vedrà sfrecciare migliaia di atleti per la 5°edizione delle We Run Rome. Fra questi anche Anna Incerti. 
Un 2016 particolarmente tormentato per l’atleta delle Fiamme Azzurre che, dopo l’Olimpiade di Rio, rientra alle competizioni. Sono passati ben quattro mesi, serviti a risolvere la forte lesione al retinacolo, ai legamenti laterali della caviglia e anche per riprendersi dalla sconfitta morale per una Olimpiade da dimenticare.

La ripresa tecnica parte da qui, per poi cominciare a macinare chilometri in funzione di una possibile maratona primaverile.

Sono passati “solo” 14 anni dalla prima maglia azzurra assoluta di Anna in quel di un Campionato Europeo di cross a Medulin (2002), passando per tre Olimpiadi, tre campionati Europei e numerosi chilometri fra allenamenti e gare.

Il 2017 sarà ancora campo di battaglia per l’atleta bagherese, non ancora sazia dei traguardi raggiunti.

Olimpiade da dimenticare

RIO 2016 – Giornata no per la maratoneta, che per la prima volta non completa una gara ufficiale

Niente da fare per Anna Incerti, chiamata oggi a cimentarsi con la sua terza maratona olimpica a Rio 2016. Come a Londra, però, la siciliana, ma friulana d’adozione, è incappata in una giornata no. Problemi fisici l’hanno messa subito in difficoltà, costringendola a inseguire le più veloci.

Così, per la prima volta in una competizione ufficiale, la maratoneta azzurra ha optato per il ritiro al 30′ chilometro. Una scelta sofferta, ma dalla quale Anna saprà certamente riscattarsi.

Nell’aria c’era la possibilità che questa sarebbe stata l’ultima competizione dell’atleta -non voglio finire la mia carriera così, mi riprenderò quello che oggi ho perso- 

Tutto pronto per i Giochi di Rio

​Domenica 14 agosto, alle 14.30 italiane, Anna Incerti difenderà i colori azzurri ai Giochi di Rio nella gara simbolo delle Olimpiadi: la maratona.

Sarà la terza maratona olimpica corsa consecutivamente dalla siciliana adottata dal Friuli, dopo Pechino 2008 e Londra 2012. Traguardo che consolida una carriera importante, ai vertici delle classifiche per più di 3 lustri, mai raggiunto da nessuna maratoneta azzurra finora.

Il 2016 non era iniziato al meglio: tra marzo e maggio l’atleta ha avuto una serie di infortuni, dovendo anche modificare alcuni appuntamenti di avvicinamento in funzione dei campionati Europei di mezza maratona e dei Giochi. Tutto risolto, come dimostra il fatto che, a luglio, si è regalata il quarto titolo europeo a squadre ad Amsterdam nella mezza distanza.
L’ultimo periodo di preparazione l’ha svolto nei Grigioni svizzeri, con la compagnia della squadra azzurra della maratona (Straneo e La Rosa, Meucci e Pertile per i maschi); il gruppo ha corso ottimi allenamenti, funzionali all’appuntamento a cinque cerchi.

Domenica sarà la resa dei conti, per un atleta che ha regalato molto in una disciplina che, nel mondo, è sempre molto competitiva, visto che in tutti i continenti ci sono atleti di altissimo livello, capaci di offrire prestazioni a discapito di latitudine, piste o attrezzature.

 

L’argento del Team Italia ai Campionati Europei con Anna Incerti

Ottima prova di carattere delle azzurre della mazzamaratona nell’ultima giornata dei campionati continentali di Amsterdam.
Anna Incerti si dimostra in ottima crescita, riscontrando un buon tempo finale con 1h12’51” di ottimo peso nella funzione maratona olimpica con il suo quattrordicesimo posto. La mole di lavoro svolta negli ultimi 50 giorni è stata importante -racconta Anna – dopo il titolo di oggi si ricomincia subito con gli allenamenti per la maratona- aggiunge.
Questa è la 5 medaglia Europea vinta dall’atleta delle Fiamme Azzurre, comprendendo lo storico oro individuale vinto a Barcellona 2010.

image

Amsterdam, campionati Europei

Inizieranno giovedì i Campionati europei di atletica leggera ad Amsterdam, per finire domenica 10 luglio con la gara di mezzamaratona.
Al via domenica ci sarà anche Anna Incerti, in preparazione per la sua terza Olimpiade.

image

Sarà un ottimo test, in chiave agonistica, per valutare sul campo i miglioramenti riscontrati nel periodo di allenamento svolto in altura con il marito Stefano Scaini nell’altipiano di 1.800 metri di Livigno.
La start list offre il meglio dei Paesi continentali, con le migliori 96 atlete europee. Nomi importanti come Sara Moreira (Por), Felix Dulce (Por), Gessica Augusto (Por), Cherono Elizeba (Ned),Gemma Steel (Gbr), Alesandra Aguilar (Spa), Andersoon Isabellah (Swe) e tante altre offriranno il meglio dello spettacolo femminile del podismo.
La squadra azzurra risponderà con Anna, in veste di capitana, con Veronica Inglese, Laila Soufiane, Rosaria Console e Chaterine Bertone.
Partenza dal Rijksmuseum per abbracciare in due giri il VondelPark e il Waterlooplein.
Colpo di pistola alle  9.20.

Bagheria: festa “Olimpica” per Anna

Incerti-1-595x335Bagheria abbraccia Anna Incerti. Così è stata intitolata la festa della cittadina natale della campionessa europea di maratona.

Ieri infatti tutto il paese, attraverso una iniziativa promossa dai commercianti della “Umberto Gallery” presieduta da Luca Scalisi, ha manifestato all’atleta un caloroso sostegno e “in bocca al lupo” per la sua terza olimpiade, che correrà a Rio il 14 agosto.

A giornata è stata scandita da una impressionante  mole di giovane che si sono cimentati nelle prove di Calcio, Volley, Judo, Subuteo e Pugilato “occupando” con grande agonismo il corso principale della cittadina alle porte di Palermo.

-Lo sport come processo fondamentale di costruzione sociale e fisica- queste le parole di Anna per promuovere la bella iniziativa, aggiungendo che il sostegno avuto sarà motivo in più nel dare il massimo alla gara olimpica.

Venerdi è prevista la partenza per un altro impegno agonistico. Per Anna infatti l’ennesima maglia azzurra da onorare al Campionato Europeo.

Primo stage per Amsterdam

image

Inizierà domenica il primo stage in altura per Anna Incerti per la preparazione dei Giochi Olimpici.
La meta scelta è l’altipiano di Livigno, a quota 1.800 metri, ben conosciuto dalla portacolori delle Fiamme Azzurre. Infatti, questa è la decima stagione  nella quale Anna percorrerà in lungo e in largo i sentieri della valle.
Lo stage terminerà a fine mese, per poi rientrare in Sicilia per l’ultima rifinitura e volare su Amsterdam per i Campionati Europei di mezza maratona. Sarà sicuramente un’ottima cartina di tornasole in funzione dell’appuntamento più importante, quello della maratona olimpica del 14 agosto.
Quest’anno Anna ha ben figurato nelle competizioni e, nonostante un forte influenza nel mese di maggio, la costruzione degli allenamenti non è stata pregiudicata.
La mole di lavoro in programma a Livigno sarà la chiave di volta della preparazione. L’atleta si sposterà anche nei vicini Grigioni per qualche seduta di lungo, partendo dalla cittadina di St. Moritz, scenografica località svizzera.

Vittoria alla Chia Laguna

image

Secondo successo consecutivo alla “Chia Laguna” per Anna Incerti dopo la bella prestazione corsa a Parma solo la settimana scorsa. Nella manifestazione sarda, con oltre 3200 partecipanti nelle varie distanze, ha anche presentato al via gli olimpici per Rio: Pertile, La Rosa, e Straneo.
Il classico vento maestrale ha caratterizzato ancor di più la gara, che si snodava su un bel sali scendi in prossimità della famosa laguna di Chia, nel sud della Sardegna.
Circa 35′ per percorrere i 10,5km di percorso, con un ottima lettura delle sensazioni. -Il test è andato bene- racconta Anna nel dopo gara- sono felice di ritrovare belle sensazioni anche in percorsi di questo genere-
Stiamo lavorando per Rio, passo dopo passo.